Simona Cazzaniga

[ eng ] – [ ser ] – [ bul ]

Nata il 29 Aprile 1962 ad Abbiategrasso (MI), dopo la maturità scientifica al Liceo Benedetto Cairoli di Vigevano ha frequentato la Facoltà di Giurisprudenza alla Università degli Studi di Milano, dove si è laureata con una tesi in diritto industriale, intitolata Il contratto di edizione, ed è quindi divenuta assistente universitaria della stessa materia presso la cattedra del Prof. Giuseppe Sena.

Successivamente, ha avuto occasione di insegnare Diritto d’Autore e Diritti Intellettuali connessi al Master per la Formazione di Manager del Settore Discografico ed Editoriale, sponsorizzato dalla Comunità Economica Europea, presso il Centro Europeo di Tuscolano diretto da Giulio Rapetti Mogol ed è stata professore a contratto dell’Università di Padova al Master in Diritto della Rete, e per Patent and IP Enforcement, al Master in International Litigation. Ha poi anche tenuto lezioni di diritto industriale e della proprietà intellettuale al Master in Information Technology Law organizzato da Omni@media e Italia Lavoro, l’agenzia per la formazione del Ministero Italiano del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stata relatrice al corso della SDA dell’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano Le aziende e gli atti illeciti – Progettare la business security, in tema di valutazione e tutela degli intangibles assets (know-how, segreto industriale, marchi e  brevetti) e si è occupata della docenza di Istituzioni di Diritto Industriale all’Istituto Europeo di Design. Ha insegnato al Corso di Alta formazione in Licensing & Brand Extension del Politecnico di Milano.

Dal 1998 ha ricoperto il ruolo di professore incaricato per la parte processuale al Corso di Specializzazione in Licenze Brevettuali e Tecnologiche organizzato ogni anno dalla Convey di Torino, sotto l’egida dell’Unione Europea, per i laureati in giurisprudenza, ingegneria e chimica. Anche attualmente è docente Convey per i corsi di preparazione dei mandatari brevettuali italiani.

Dal 2007 ad oggi – sempre come professore a contratto – ha tenuto le lezioni di diritto industriale, proprietà intellettuale e contrattualistica nell’ambito dei master di specializzazione post lauream in design organizzati dal MIP del Politecnico di Milano.

Dal 2012 è docente a contratto del Politecnico di Milano per il corso “La tutela del design e del designer” della Scuola del design.

Dal 2015 è docente a contratto nel Master in Transportation & Automobile Design del Politecnico di Milano.

Dal 2016 è docente alla Università degli Studi di MilanoCorso di Laurea Management dell’Innovazione e dell’Imprenditorialità – ove tiene un corso di diritto industriale.

Parallelamente alla sua attività accademica e di ricerca, per cui si rimanda all’elenco degli interventi e delle pubblicazioni in calce al presente documento, ha intrapreso subito dopo la laurea la carriera forense, entrando a far parte dell’Ordine degli Avvocati di Milano, nonché dello Studio Legale Sutti – noto studio milanese che opera da circa cinquant’anni nel campo dei servizi all’impresa, con sedi a Roma, Genova, Venezia, Bergamo, Monza, Abbiategrasso, Trescore Balneario, Londra, Tokyo, Belgrado, Bucarest, e Zagabria – di cui è diventata partner prima dei trent’anni e dove è oggi a capo del Dipartimento di Diritto Industriale e della Concorrenza, che si occupa tanto di sevizi legali in tali materie che di servizi di agenzia in materia di brevetti e marchi nonché, dal  dicembre 2016, managing partner.

In aggiunta alle numerose menzioni e riconoscimenti dei media relativi al dipartimento da lei diretto ed i casi di alto profilo dallo stesso e da lei personalmente seguiti, la rivista inglese InBrief – nel giugno 1999 – la ha indicata, in esito ad un’analisi del mercato italiano dei servizi legali condotta sulla base delle raccomandazioni degli avvocati di Londra dal World Legal Forum per la sua celebre Guide to Law Firm around the Globe, come uno dei due “IP gurus of the moment” in Italia. Similmente, nel 2000 è stata raccomandata a tutti gli avvocati americani quale uno dei principali esperti italiani di diritto industriale e della proprietà intellettuale dalla prestigiosa Guide to Foreign Law Firms della American Bar Association (l’equivalente del Consiglio Nazionale forense in Italia), a cura della Section of International Law and Practice, nonché dalle edizioni Ottobre 2002 ed Aprile 2003 del supplemento IP Europe della rivista The American Lawyer, dove il suo dipartimento nel 2004 si è nuovamente aggiudicato la prima posizione tra quelli consigliati per la proprietà intellettuale in Italia. Nel 2001 è stata raccomandata – rispettivamente – quale uno dei principali esperti italiani in materia brevettuale e di marchi dal Legal Media Group sulle sue Guide to the World’s Leading Patent Lawyers e Guide to the World’s Trade Mark Law Practitioners e, ancora per i marchi, nel 2002 è stata inclusa dalla International Financial Law Review (che lo stesso anno l’ha anche citata in un proprio articolo per l’attività dalla stessa condotta in materia brevettuale) nella prestigiosa IFLR1000, la guida per gli operatori per il settore bancario e finanziario dei principali 1000 esperti legali a livello mondiale per area di specializzazione. Sempre nel 2001 è consigliata come “Intellectual Property Expert” dalla European Legal Experts Guide della Legalease Ltd., posizione che viene riconfermata sia nel 2002, 2003 e 2004 della Guide to the World’s Leading Lawyers di Chambers and Partners la pongono tra i primi tre avvocati italiani specializzati in diritto industriale, sulla base dell’esito di circa sei mila interviste tra studi legali e clienti aziendali nel mondo. Sempre a partire dal 2004, è stata costantemente ed interrottamente raccomandata fino ad oggi dalla Convey quale “Esperto in Diritto Industriale e Proprietà Intellettuale”In tale arco di tempo, ha inoltre conseguito l'”IP Luminary Award 2007 per l’Italia” ai WORLDLeaders IP Awards del 2007 e nel 2011 Corporate INTL le ha assegnato l'”Italy’s Intellectual Property Law Expert Award”. Nel 2012 – in aggiunta alla già citata menzione come “Intellectual Property Expert per l’Italia” sulla European Legal Experts Guide, ribadita nel 2014,la Legalease Ltd. la ha anche premiata quale recommended IP Law  Expert in Italy per l’attività svolta nel 2011. A conferamre ulteriormente questo riconoscimento è stato il premio conferitole relativamente ad analogo periodo quale Outstanding Trade Mark Law Practitioner in Italy” da parte del Legal Media Group, che la ha consigliata nuovamente quale uno dei principali esperti italiani in materia di marchi sulla sua Guide to the World’s Leading Trade Mark Law Practitioners tanto nel 2011 quanto nel 2012. Nel novembre del 2013 è stata candidata come “avvocato dell’anno in IP dalla Legal Awards”. Nel 2017 è stato dedicato un articolo al suo lavoro nell’ambito dell’Intellectual Property dalla rivista Ones to Watch.

La sua attività nel campo della repressione della contraffazione della proprietà intellettuale, nell’ambito della quale la stessa ha tra l’altro partecipato come docente e relatrice a diverse attività di formazione ed aggiornamento per i magistrati della Procura della Repubblica di Milano, è valsa inoltre allo studio di cui fa parte la designazione di Unico Rappresentante per l’Italiadi Counterforce, un’organizzazione di studi legali creata dalla Camera di Commercio Internazionale di Parigi per fornire un’assistenza legale su scala globale alle vittime della contraffazione di marchi, modelli, brevetti, ed altri titoli di proprietà intellettuale, nel quadro dell’ICC Counterfeiting Intelligence Bureau.

Come professionista e ricercatore, è tra i soci fondatori della AAIPI, Associazione Avvocati Italiani in Proprietà Intellettuale, ed è entrata a far parte nel corso degli anni di varie associazioni e delle relative commissioni, sezioni o gruppi di lavoro per lo studio e la ricerca in materia di diritto industriale e della concorrenza, tra cui Association Internationale des Jeunes Avocats (in  cui è stata eletta membro del Comitato Esecutivo negli anni 1993-1995 e nell’ambito della quale ha partecipato alla fondazione della Commissione di Diritto Industriale a l’Aja nel 1990), la International Bar Association (in cui è stata eletta membro di due Comitati Esecutivi: ed il Committee SBL-L, in materia di Antitrust & Trade Law, ed il Committee SBL-L, in materia di Intellectual Property and Entertainment), lUnion International des Avocats, la Licensing Executive Society, l’Union des Avocats Européens, nonché come già si è detto – l’Ordine di Avvocati di Milano (di cui è stata eletta segretario della Commissione Rapporti tra Avvocati e Magistratura, costituita dal Consiglio dell’Ordine stesso di concerto con gli uffici giudiziari del distretto della Corte d’Appello di Milano). Nel 2006 è stata inoltre Vicepresidente del Centro Studi Anticontraffazione, dipartimento del Centro Studi Grande Milano, e – nel marzo dello stesso anno – è stata invitata a far parte, come membro giudicante, del Giurì del design, organismo istituito  nel 1995 su iniziativa dell’ADI e di Confindustria, di cui ha poi anche ricoperto il ruolo di Vicepresidente. È in aggiunta membro attivo delle più prestigiose associazioni nazionali ed internazionali in ambito di diritto industriale ed intellettuale, quali l’AIPPI, l’INTA e l’INDICAM.

Dal luglio 2012 è consulente della Procura della Repubblica di Milano in materia di design e brevetti.

 

 

PRINCIPALI CONFERENZE ED INTERVENTI PUBBLICI

 

 

 

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI