RSS Feed Facebook Twitter

Press

News Archive

SLS Official Counsel per Istituto Iaido Italia

Milano, 29-09-2020

Lo Studio Legale Sutti, nel quadro del suo programma Pro Bono, ha accettato a tempo indeterminato la posizione di Official Counsel per l’Istituto Iaido Italia, federazione che raccoglie sia palestre che praticanti coinvolti nello studio della spada giapponese. Tale posizione rappresenta una forma di sponsorizzazione tecnica che vedrà lo studio gestito da Simona Cazzaniga fornire gratuitamente su base continuativa l’assistenza legale necessaria in materia commerciale, civile, penale e amministrativa, e promuovere direttamente attraverso i suoi canali di comunicazione l’attività dell’associazione.

Nota Stefano Sutti, senior partner dello SLS: “Siamo particolarmente onorati di poter fornire questo contributo all’Istituto Iaido Italia ed alla diffusione nel nostro paese di quest’arte marziale che pratico io stesso anche perché la relativa passione, che ha nel corso degli anni coinvolto vari colleghi soprattutto negli uffici di Milano e Tokyo, uno dei quali era stato addirittura in gioventù membro della nazionale italiana di iaido, è parte integrante della nostra storia. Come altri studi legali organizzano tornei di calcetto, questo ci ha portato in occasione delle celebrazioni interne per il nostro cinquantenario, nel 2003, a portare tutti nelle Alpi valsassinesi per un fine settimana di studio intensivo dei rudimenti della scherma giapponese, la cui filosofia ben riflette anche il nostro approccio alla professione”.

Latest News

Milano, 06/07/2021 Lo Studio Legale Sutti è stato nominato “IP Law Firm of the Year” […]

Stefano Sutti: the Best Commercial Litigation of the Year for Italy by Global 100.

Milan, 16/06/2016 Stefano Sutti proclaimed the Best Commercial Litigation of the Year for Italy by […]

Lo Studio Legale Sutti con UNIEcig nell’impugnazione dell’ultimo decreto in materia di svapo

Milano, 10/06/2021 Su Sigmagazine l’articolo Sigarette elettroniche, UniEcig al Tar: “Nuove regole discriminatorie e irragionevoli” […]